CiboVita

Home bakery: pane tradizionale ed etnico da perdere la testa

Sono molte le persone che, in questo periodo chiuse in casa, hanno riscoperto il piacere di cucinare e sperimentare nuove ricette. Tra i prodotti più creati a casa, specie in un paese con una lunga tradizione come il nostro, c’è il pane, sia nelle sue versioni tradizionali che in quelle etniche.

L’impasto base

L’impasto base per il pane è costituito da pochissimi ingredienti:

  • 370 ml di acqua tiepida
  • 500 g di farina 00
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaino di miele o zucchero

In una brocca mescolare l’acqua e il lievito fino a ottenere una soluzione opaca e leggermente schiumosa. Versare lentamente l’acqua nella farina setacciata in una ciotola, a cui è stato aggiunto di zucchero, e mescolare fino ad ottenere una pasta appiccicosa e umida. Solo alla fine aggiungere il sale. Coprire con un canovaccio pulito e lasciare l’impasto a lievitare: la temperatura ideale di lievitazione è di 28/30 gradi, raggiungibili facilmente lasciando la ciotola nel forno spento con la luce accesa. L’impasto deve almeno triplicare di volume (ci vorranno tra le 2 e le 5 ore a seconda della temperatura e della farina usata).

Al termine della lievitazione mettere l’impasto, senza toccarlo troppo, su un piano di lavoro infarinato. Piegare il lato destro e il lato sinistro verso il centro. Ripetere lo stesso con il lembo più alto e quello più basso. Posizionare il panetto su una placca da forno con le pieghe in basso e tagliarlo della forma desiderata (le dosi si riferiscono a circa tre filoncini). Coprire con un canovaccio e lasciar lievitare fino a che i filoncini non duplicano di volume, per circa 1/2 ore.

Con il forno già caldo, cuocere per 12 minuti a 250 gradi tenendo la teglia in basso; 5/6 minuti a 250 gradi tenendo la teglia al centro del forno; 5/6 minuti a 220 gradi tenendo la teglia al centro del forno.

La focaccia

Fino alla prima lievitazione, l’impasto della focaccia è identico a quello del pane. È necessario piegare l’impasto nello stesso modo, portando i bordi verso il centro, rivoltando il panetto con le pieghe verso il basso e adagiandolo in una teglia. A questo punto, anzichè tagliarlo, va spinto delicatamente con le dita fino ai bordi della teglia, oliato con abbondante olio extravergine d’oliva. Dopo la seconda lievitazione di un paio d’ore si può condire la focaccia a piacere, con pomodorini tagliati a metà, semi di girasole, papavero o chìa, olive, fiocchi di sale o rosmarino e olio.

La focaccia. Pane tradizionale ed etnico da perdere la testa

La focaccia cuoce in 30/35 minuti a 180 gradi, lasciando la teglia sul fondo del forno: per non farla seccare è necessario non aprire mai lo sportello fino a cottura ultimata.

Il naan

Il naan è un pane indiano tipico, cotto in forni di terracotta che, a casa, possono essere sostituiti da una padella antiaderente. Gli ingredienti sono:

  • 100 ml di acqua tiepida
  • 500 g di farina 00
  • 2 g di lievito di birra fresco
  • 7 g di sale fino
  • 250 g di yogurt bianco

via GIPHY

In una ciotola mescolare con un cucchiaio di legno farina, lievito, yogurt e metà dell’acqua. Solo quando l’impasto si è formato aggiungere il resto dell’acqua e il sale. Lavorare il panetto fino a renderlo liscio su un piano di lavoro. Mettere il panetto in una ciotola leggermente unta, coprirla con pellicola e lasciar lievitare a temperatura ambiente per circa 4 ore. A lievitazione avvenuta dividere l’impasto in otto panetti, da lavorare singolarmente tirando il bordo verso il centro, ruotando l’impasto con le pieghe verso il basso e ponendolo in una teglia. Lasciar lievitare i piccoli panetti per un’altra ora prima di stenderli leggermente con il matterello e un po’ di farina. Le sfoglie di circa 15 cm di diametro andranno cotte in una padella leggermente oliata per un minuto per lato, o finchè non presentano macchie più scure. È fondamentale servire il naan bollente, accompagnato da hummus per un antipasto etnico, una salsa d’aglio, burro o con un curry di pollo, ceci o lenticchie.

Post correlati
Cibo

4 modi per cuocere il riso in modo perfetto

Quanti piatti si possono preparare con il riso! Da cremosi risotti di ogni genere…
Leggi di più
QuarantenaVita

10 domande sul nuovo DPCM di Natale

Il Covid-19 sembra aver dato un po’ di tregua sia ai cittadini che alle strutture sanitarie…
Leggi di più
Vita

Perché perdiamo le amicizie invecchiando?

Invecchiando e crescendo perdiamo le amicizie, anche quelle su cui abbiamo sempre fatto affidamento.
Leggi di più
Newsletter
Iscrivetevi alla nostra newsletter

Iscriviti alle nostre pubblicazioni e ottieni i migliori articoli per l'ispirazione. Una volta ogni 2 settimane e senza spam!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CiboVita

6 piatti provocatori che hanno i suoi ammiratori e odiosi

Worth reading...