Tools

Il 5G è pericoloso per la salute? Tutta la verità

La notizia della tecnologia 5G negli ultimi mesi si è sparsa a macchia d’olio. Come al solito alcuni commentatori, spesso in malafede, hanno ipotizzato effetti pericolosi sulla salute. Perché? Per le solite ragioni che muovono queste persone: il guadagno. Dalla viralità di un post o un sito si può monetizzare molto facilmente. Chi non ama la trasparenza delle notizie non si fa scrupoli a giocare con le paure delle persone. E ovviamente, una così succulenta novità fa gola a molti. 

Ma il 5G è pericoloso per la salute? La verità è che no, non esistono pericoli accertati per l’uso di questa tecnologia. Ma vediamo insieme il perché. 

Dal 4G al 5G: un’evoluzione naturale

La tecnologia, si sa, è fatta per progredire. Da molti anni è in uso, anche in Italia, la connessione 4G LTE per le reti Internet fisse e mobili. Ha però alcuni limiti, per esempio la rapidità di upload e download. Alcuni di questi problemi possono essere risolti passando ad un metodo più innovativo: il 5G. Non si tratta altro che di una rete più potente, che si diffonderà in tutte le città nel mondo. Dal 5G potremmo tutti quanti ottenere grandi benefici in futuro! 

il 5G è pericoloso

La forza del 5G 

Internet non è più solamente il luogo di smartphone e PC. Sempre più la Rete diventerà Internet of the Things, l’Internet delle Cose. Ecco alcuni degli oggetti che sempre più si agganceranno alle reti Internet: 

  • Auto e veicoli
  • GPS per uso urbano e non
  • Semafori
  • Orologi, anche da polso come gli smartwatch
  • Elettrodomestici domotici, che usano il Web per connettersi ed interfacciarsi agli smartphone

Con questa quantità di oggetti connessi alle reti è necessaria una maggiore stabilità delle connessioni. Il 5G permette di collegare molti più oggetti con tempi di risposta eccezionali e migliore stabilità. 

Il 2020 è l’anno della svolta

Già da anni sono attivi programmi di sperimentazione del 5G nelle maggiori città, da parte di tutti i provider. Le tante bufale sul 5G parlano di connessioni già attive: ciò è vero solo in parte. Il 5G esiste ed è “acceso”, ma non tutti i dispositivi sostengono questa rete. La vera svolta dipenderà anche dalla copertura territoriale. 

La maggior parte delle aziende fornitrici di questi servizi parla del 2020 (o al massimo del 2021) come l’anno in cui si potrà iniziare ad usare questa tecnologia su vasta scala. 

Perché il 5G conviene anche ai cittadini

Le reti 5G non converranno solamente alle aziende, pubbliche e private. I cittadini saranno i primi a beneficiare dei suoi effetti. Per esempio: 

  • Potremo scaricare più dati, più velocemente
  • Le videochiamate saranno più stabili e con immagini più nitide
  • Potremo inviare file di dimensioni maggiori in poco tempo 
  • Il 5G si muove su un sistema di antenne e non usa l’hardware dello smartphone o del PC. Questo significa che risparmieremo la batteria durante il giorno

Ma il 5G è pericoloso per la salute? 

Gli amanti delle teorie del complotto sostengono che il 5G sia pericoloso per la salute. Per esempio, potrebbe causare tumori, o addirittura diffondere il Coronavirus o altre infezioni. 

La verità è complessa, ma cercheremo di spiegarla in pochi punti. 

Non esistono studi a lungo termine su nessuna rete Internet. Nemmeno sulle 2, 3 e 4G che si utilizzano da almeno due decenni. Per fare uno studio di 20 o 30 anni di durata servono 20 o 30 anni di esposizione alla rete: la tecnologia è ancora agli albori.

Possiamo basarsi su alcune informazioni ricavate per le reti precedenti. Ad esempio, le onde elettromagnetiche hanno un bassissimo potenziale di penetrazione della pelle. Una persona media, esposta a quantità di onde medie, non riporta nessun danno al DNA delle cellule. Dunque, non è comprovata la correlazione tra 5G (o 2, 3, 4G) e cancro. 

Questo non significa che non esista nessun rischio: solo che è estremamente improbabile! Sull’incertezza che gli studi riportano i complottisti possono giocare a proprio piacimento. Ma per non dargliela vinta bisogna rimanere lucidi. 

Si sta lavorando per ridurre i rischi

Chi fornisce la connessione 5G ha tutte le ragioni per fare in modo che sia sicura. Un servizio non sicuro non sarebbe acquistato ed utilizzato: perché dovrebbero pensare sia un bene?! Economicamente parlando, la sicurezza è la soluzione più vantaggiosa. 

Le aziende che sviluppano queste tecnologie lavorano incessamente su questo punto. Forse, ancor più di quanto lavorino sulla sua diffusione. 

il 5G è pericoloso

E’ un ragionamento cinico, ma la verità è che a più sicurezza corrispondono più incassi economici. Dunque, non esistono ragioni per immettere sul mercato un servizio potenzialmente pericoloso. 

Sono comunque preoccupato per la mia salute: cosa posso fare? 

Speriamo di averti dato informazioni utili per ridurre la tua preoccupazione. Ma se sei ancora preoccupato per l’esposizione alle onde elettromagnetiche, ecco qualche consiglio. 

  1. Se usi spesso lo smartphone, metti gli auricolari quando effettui o ricevi una telefonata. Le onde elettromagnetiche non hanno grande potenziale di penetrazione, ma questo metodo aiuta a limitare ulteriormente l’esposizione. 
  2. Durante la notte non tenere lo smartphone sul letto o sotto il cuscino. Basta appoggiarlo sul comodino per ridurre l’emissione di onde elettromagnetiche. Che comunque, vengono emesse quasi esclusivamente durante le telefonate. 
  3. Quando puoi scollega gli elettrodomestici dalla presa elettrica. Ridurrai anche il consumo -e quindi i costi- di energia. 
  4. Quando non usi il PC o il laptop spegni la ricerca delle reti Wi-Fi. 

Se questo non bastasse a rassicurarti vogliamo fornirti un’informazione bizzarra: le reti 2 e 3G sono considerate “potenzialmente cancerogene” (categoria 2B). Sai cos’altro è considerato “potenzialmente cancerogeno”? Il caffè e i sottaceti. Ma non abbastanza da farci rinunciare ad un espresso la mattina appena svegli. 

Avevi mai sentito parlare di questa tecnologia? Raccontacelo in un commento e condividi l’articolo sui social! 

Post correlati
Tools

iPhone 11 VS iPhone 12: cosa cambierà davvero?

iPhone 12 è il primo prodotto Apple a venire annunciato e lanciato sul mercato in epoca di…
Leggi di più
SaluteTools

Mobilità sostenibile: hai già scelto il tuo mezzo preferito?

Le città d’Italia e nel mondo si stanno sempre più impegnando per favorire la mobilità…
Leggi di più
Newsletter
Iscrivetevi alla nostra newsletter

Iscriviti alle nostre pubblicazioni e ottieni i migliori articoli per l'ispirazione. Una volta ogni 2 settimane e senza spam!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.