QuarantenaVita

10 domande sul nuovo DPCM di Natale

Il Covid-19 sembra aver dato un po’ di tregua sia ai cittadini che alle strutture sanitarie: sicuramente è merito del rispetto delle regole e dei provvedimenti avviati a novembre. Eppure le feste natalizie si avvicinano, e tutti siamo ancora un po’ in dubbio su come le trascorreremo. 

Abbiamo ipotizzato quali potrebbero essere le 10 domande più diffuse sul DPCM di Natale, e cercato di fare chiarezza rispondendo ad essere nel nostro articolo. Vediamole insieme! 

DPCM di Natale: potrò andare a sciare? 

La risposta a questa domanda è, purtroppo per gli sportivi e gli amanti della montagna, no. Gli impianti sciistici rimarranno chiusi fino al 6 gennaio compreso, perché su seggiovie e ovovie non è possibile mantenere il distanziamento sociale. 

Molti esperti hanno sottolineato che le attività sportive all’aria aperta sono tra i comportamenti meno rischiosi, ma non è lo sci ad essere sotto esame. Semmai, lo sono gli spostamenti, gli hotel, le case vacanze, i mezzi di trasporto. 

Quest’anno, purtroppo, niente Natale sulla neve. 

Posso andare nella mia seconda casa fuori regione secondo il DPCM di Natale? 

Sì, a patto di spostarti prima del 21 dicembre. Da quel giorno infatti sarà vietato spostarsi da una regione all’altra, per tutte le motivazioni che non siano: 

  1. La salute
  2. Il lavoro
  3. L’emergenza o necessità (incluso prestare assistenza ai familiari anziani o malati)

Potrai in ogni momento rientrare nel tuo luogo di residenza o domicilio, come è sempre stato consentito, anche prima del 6 gennaio (giorno di scadenza del provvedimento). 

Posso andare al ristorante il giorno di Natale? 

Sì, i ristoranti saranno aperti il 24, il 25, il 26 e il 31, dalla mattina fino alle 18. E’ però importante tenere a mente che a tavola possono sedersi al massimo 4 persone, a meno che non siano tutte conviventi. 

Sto cercando i regali di Natale: posso fare shopping nei negozi, per le regole del DPCM di Natale? 

Se vivi in zona gialla o arancione, sì: i negozi sono aperti e, rispettando le solite regole di contingentamento degli ingressi è possibile fare shopping per Natale e cercare i regali

Dal 4 dicembre al 6 gennaio, inoltre, i negozi e i centri commerciali potranno rimanere aperti fino a sera inoltrata: devono chiudere massimo alle 21. 

DPCM di Natale

Dal 4 dicembre al 15 gennaio, nei giorni festivi e prefestivi, saranno invece chiusi i centri commerciali. Possono rimanere aperti sono negozi di alimentari, farmacie, sanitarie, tabaccherie, edicole e vivai. 

Vorrei invitare a casa qualche amico e familiare: posso farlo? 

Teoricamente sì: il DPCM di Natale dice precisamente che è soltanto “fortemente raccomandato evitarlo”. Questo significa che nessuno potrà multarti se decidi di invitare amici o familiari a casa, ma che sarebbe meglio evitare le occasioni di possibile contagio, come quelle in cui si sta a contatto stretto, in ambienti chiusi e senza mascherina PLEASE LINK TO “Tutti i tipi di mascherine”

Posso andare a trovare una persona cara che vive lontana, come un genitore anziano o un fidanzato? 

Sì, a patto di rispettare la regola che vieta gli spostamenti tra regioni tra il 21 dicembre e il 6 gennaio, e a patto di rimanere nello stesso comune di residenza nei giorni 25, 26 dicembre e 1 gennaio. 

Il nuovo DPCM di Natale ha cercato di strizzare l’occhio, per esempio, alle coppie che vivono lontane e che vogliono ricongiungersi per le feste. 

Cosa dice il DPCM di Natale su come passeremo il 31 dicembre? 

Il 31 dicembre, quest’anno, sarà veramente molto strano. Ecco alcuni obblighi da rispettare: 

  • Il coprifuoco durerà dalle 22 del 31 gennaio alle 7 del 1 gennaio
  • Saranno sempre chiusi bar, ristoranti e pub, a patto che facciano l’asporto (fino alle 22) o le consegne a domicilio
  • Non sarà possibile spostarsi dal comune di residenza o in cui ci si trova
  • Saranno vietate tutte le occasioni di raduno anche all’aperto, incluse feste, veglioni, fiere, sagre, manifestazioni di piazza

Le scuole riapriranno a dicembre o dopo le feste? 

Il DPCM di Natale prescrive che le scuole superiori riapriranno il 7 dicembre e che le lezioni in presenza saranno fatte a massimo il 75% dei componenti della classe. 

Come funziona il Piano Italia Cashless? 

Il Piano Italia Cashless (“Italia senza contante”) prescrive che entro il 31 dicembre verrà rimborsato il 10%, fino a 150 euro, della spesa sostenuta in negozi fisici e pagata tramite bancomat, carte di credito o applicazioni per smartphone. Per partecipare bisogna scaricare l’applicazione IO e identificarsi con la carta d’identità elettronica o con lo Spid, il codice per l’identità digitale. 

L’articolo di QuiFinanza spiega tutti i dettagli. 

Ci sarà il coprifuoco anche a Natale? 

Sì, il coprifuoco dalle 22 alle 5 durerà anche a dicembre. L’unica eccezione è per il 31 dicembre – 1 gennaio: il coprifuoco inizierà alle 22 ma finirà alle 7. 

Tu come passerai queste bizzarre festività, quest’anno? Credi che le misure del nuovo DPCM di Natale funzioneranno per tenere a bada i contagi? Raccontacelo in un commento! 

Post correlati
QuarantenaSalute

Tutte le mascherine: quale scegliere contro il Covid-19?

L’aumento di casi di contagio da Covid-19 ha scosso per la seconda volte l’Europa, e…
Leggi di più
Quarantena

Bonus computer 2020: come funzionerà?

Lo smartworking e la didattica a distanza hanno cambiato radicalmente la gestione della crisi…
Leggi di più
Vita

Perché perdiamo le amicizie invecchiando?

Invecchiando e crescendo perdiamo le amicizie, anche quelle su cui abbiamo sempre fatto affidamento.
Leggi di più
Newsletter
Iscrivetevi alla nostra newsletter

Iscriviti alle nostre pubblicazioni e ottieni i migliori articoli per l'ispirazione. Una volta ogni 2 settimane e senza spam!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.